Notizie Notizie, Notizie Monache
8 Luglio 2021

Incontro interreligioso al Carmelo di Mazille (Francia)

Domenica 6 giugno, al Carmelo della Pace (Mazille, Francia), buddisti, ebrei, cristiani di varie confessioni, musulmani e non credenti si sono incontrati per riflettere sul tema del perdono. A causa delle misure sanitarie, l’assemblea ha dovuto essere notevolmente ridotta. Il tema di quest’anno, il perdono, era emerso nel 2018 in seguito ai vari attacchi terroristici che hanno segnato la Francia negli ultimi anni.

Il Carmelo di Nostra Signora della Pace, inaugurato nel 1971, è opera dell’architetto catalano José Luis Sert (1902-1983), discepolo di Le Corbusier. José Luis Sert fu l’architetto della Fondazione Maeght a Saint-Paul-de-Vence e della Fondazione Joan Miró a Barcellona.

Il primo incontro interreligioso al Carmelo di Mazille si tenne nel 2006, come risposta al desiderio della diocesi di Autun di impegnarsi in questo cammino di dialogo sull’esempio degli incontri di Assisi. Il primo incontro iniziò con un tempo di preghiera, alla stessa ora ma in luoghi diversi, e fu seguito da uno scambio su cosa sia la preghiera. Già impegnato nel dialogo ecumenico, il Carmelo della Pace divenne immediatamente il luogo naturale per i suoi incontri interreligiosi. Le monache vi sono impegnate a fondo.

Quest’impegno delle Carmelitane di Mazille trova la sua fonte nella preghiera, in particolare nella Liturgia delle Ore: “La liturgia dovrebbe essere una scuola di pace, perché è una scuola di autenticità della vita. Ha senso solo in relazione con la vita quotidiana, altrimenti non c’è motivo di riunirsi tante volte durante il giorno per pregare. La liturgia è un’esigenza, uno sprone, altrimenti è un sonnifero! Al centro della liturgia c’è una Parola, quella di Cristo che ha ucciso l’odio e conquistato la pace”.

 

Qui potete vedere un piccolo video di presentazione :

https://vodeus.tv/video/le-carmel-de-la-paix-1531