Notizie Notizie, Notizie Frati, Notizie Monache
1 Luglio 2021

Visita drammatizzata di Gotarrendura

La tenuta della famiglia Ahumada a Gotarrendura (Avila, Spagna) era uno dei luoghi di villeggiatura preferiti dalla nobiltà del XVI secolo. Era la dote di Beatriz de Ahumada, la madre di Teresa, che Alonso de Cepeda, suo padre, completò soprattutto con l’acquisto di una colombaia. Quest’ultimo segnò l’anima della Madre al punto che chiamò tutti i suoi conventi “Palomarcicos” (colombaie) e le sue suore “palomas” (colombe). Santa Teresa ha ereditato questa proprietà per espresso desiderio di sua madre, che conosceva il suo affetto per la Colombaia. Oggi, tutto ciò che rimane della proprietà è un podere recintato, con il frutteto e la colombaia.

Sabato 12 giugno, ha avuto luogo a Gotarrendura una visita drammatizzata alla Colombaia di Santa Teresa, che evocava una visita immaginaria di Teresa di Gesù alla sua proprietà. Teresa faceva fare un giro alla monaca che l’accompagnava e approfittava dell’occasione per narrare i suoi ricordi di gioventù. Il culmine della commedia è il momento in cui Santa Teresa, passeggiando con suo padre, evoca i quattro modi di innaffiare il suo giardino e i gradi della preghiera.

Lo spettacolo è stato prodotto da un gruppo di insegnanti e studenti dell’Università Cattolica di Avila (UCAV). È il risultato del lavoro di ricerca su “La Colombaia di Santa Teresa” della professoressa María Jesús Carravilla, nell’ambito della commemorazione del 50° anniversario del Dottorato di Santa Teresa. L’anteprima ha avuto luogo il 12 aprile durante il Congresso Internazionale “Mujer excepcional”. L’adattamento e la messa in scena sono stati fatti dal sig. Juan José Severo Huertas.

Nello stesso giorno sono stati inaugurati anche il giardino e la fontana di Santa Teresa.