Notizie Notizie Missioni, Notizie Frati, Notizie
7 Novembre 2021

Un grande cantiere al “Carmel” di Bangui (Centrafrica)

Lo scorso 16 luglio è stata finalmente posta la prima pietra del nuovo convento al “Carmel” di Bangui, al termine di una celebrazione eucaristica presieduta dal Cardinal Dieudonné Nzapalainga. Era un momento atteso da anni. Nel 2006 abbiamo costruito un convento per i frati. Nello stesso tempo, il nostro convento è diventato sempre di più un punto di riferimento per tante persone, fino a dare il nome – Carmel – al quartiere che si è formato attorno a noi. Nel corso degli anni le domande di ospitalità sono aumentate e sempre più persone partecipano alla celebrazione della Messa domenicale. Nel 2013 la comunità ha accolto lo studentato. Poi, nel 2020, è stata aperta una scuola agricola.

Tutti questi avvenimenti ci hanno quindi costretto a ripensare la nostra presenza e a creare le strutture adeguate per rispondere alle esigenze della formazione dei seminaristi, alla domanda di ospitalità e, soprattutto, alla necessità di offrire ai nostri fedeli un luogo degno per pregare (le celebrazioni domenicali si svolgono sotto una semplice tettoia di lamiere). Dopo un lungo e paziente discernimento abbiamo deciso di costruire una struttura completamente nuova. Il complesso si compone di tre lotti: 1. un convento con venti camere per la comunità, con tutto il necessario per la vita conventuale e l’apostolato; 2. una foresteria di quindici camere con un refettorio e una sala per incontri; 3. una grande chiesa. Attualmente il cantiere è in piena attività per la costruzione del convento, che speriamo di poter già abitare entro la fine del prossimo anno.

Si tratta, come potete ben comprendere, di un progetto ambizioso, particolarmente costoso e che c’impegnerà per alcuni anni. Non avremmo avuto il coraggio di lanciarci in quest’avventura senza l’incoraggiamento di tanti amici che, consapevoli delle nostre necessità per accogliere i giovani seminaristi, gli ospiti e soprattutto i fedeli, erano già a conoscenza di questo desiderio e del relativo progetto in elaborazione. Ci sia permesso di ringraziarli di tutto cuore.

Più informazioni sul sito www.amiciziamissionaria.it/Donazioni.aspx