Home »

Beata Maria Candida dell’Eucaristia

14 giugno 2017

Vergine (memoria facoltativa)

Madre Maria Candida dell'Eucaristia, al secolo Maria Barba, nacque il 16 gennaio 1884 nel seno di una famiglia profondamente credente, ma che si opporrà risolutamente alla sua vocazione religiosa, manifestatasi fin dall'età di quindici anni. Entrata al Carmelo, dove assumerà il nome di Maria Candida dell'Eucaristia, la nuova beata svilupperà pienamente quella che lei stessa definisce la sua "vocazione per l'Eucaristia". Eletta priora del monastero nel 1924, lo resterà, salvo una breve interruzione, fino al 1947, infondendo nella sua comunità un profondo amore per la Regola di santa Teresa di Gesù e contribuendo in modo diretto all'espansione del Carmelo teresiano in Sicilia, e al ritorno del ramo maschile dell'Ordine. Il Signore la chiamò, dopo alcuni mesi di acute sofferenze fisiche, il 12 giugno 1949, nella Solennità della SS. Trinità. Nell'Eucaristia, Madre Candida, coglie anche il senso profondo dei tre voti religiosi che in una vita intensamente eucaristica trovano, non solo una loro piena espressione, ma un esercizio concreto di vita, una sorta di profonda ascesi e di progressiva conformazione all'unico modello di ogni consacrazione, Gesù Cristo morto e redento per noi. Ma è senz'altro Maria il vero modello di vita eucaristica, colei che ha portato in grembo il Figlio di Dio e che continuamente lo genera nel cuore dei suoi discepoli: Vorrei essere come Maria scrive Madre Maria Candida in una delle pagine più intense e profonde de L'Eucaristia , essere Maria per Gesù, prendere il posto della mamma sua. Nelle mie Comunioni, Maria l'ho sempre presente. Dalle sue mani voglio ricevere Gesù, lei deve farmi diventare una sola cosa con Lui. Io non posso dividere Maria da Gesù. Salve! O Corpo nato da Maria. Salve Maria, aurora dell'Eucaristia!