Incontro dell’Associazione Latinoamericana dei Carmelitani

Incontro dell’Associazione Latinoamericana dei Carmelitani

Alla presenza dei Padri Generali del Carmelo, Saverio Cannistrà, OCD e Fernando Millán, OCarm, dal 6 all’11 novembre si è tenuto a Santo Domingo il IV Congresso organizzato dall’Associazione Latinoamericana dei Carmelitani (ALACAR). Il tema scelto per orientare le riflessioni è stato il seguente: “Martiri di ieri per il Carmelo Latinoamericano di oggi: Mons. Romero, Edith Stein e Tito Brandsma”. Circa 120 partecipanti, tra laici, religiose e frati, provenienti da quasi tutti i paesi dell’America Latina, si sono dati appuntamento presso la Casa di Esercizi “Santa María de la Altagracia”, per lasciarsi illuminare dalla vita, dalla testimonianza e dal messaggio di queste tre figure, la cui offerta martiriale attraversa le frontiere dello spazio e del tempo.
Il Congresso è stato aperto dalla Carmelitana Missionaria cilena sr. Sandra Henriquez, col tema: “Edith Stein, sotto il segno della Croce: il martirio cristiano di una figlia d’Israele”. Le è succeduto P. Saverio Cannistrà con la conferenza: “La partecipazione all’amore di Cristo nel martirio di Edith Stein”. Al vescovo carmelitano salvadoregno, Mons. Oswaldo Escobar, titolare della diocesi di Chalatenango, è toccato presentare la figura di Mons. Romero, il Santo dei poveri. Infine, P. Fernando Millán ci ha presentato la figura del Beato Tito Brandsma, sviluppando il tema: “La santità a partire dall’umanità”. Sono stati giorni provvidenziali per ricreare la fraternità del Carmelo, rinnovando allo stesso tempo il nostro impegno ad essere testimoni di Gesù che soffre nella disumanizzazione dei perseguitati e degli emarginati, e tuttavia trionfante attraverso l’offerta dei nostri martiri.