Beatificazione di Maria Felicia di Gesù Sacramentato

Beatificazione di Maria Felicia di Gesù Sacramentato

Il 23 giugno è stato un grande giorno per il Paraguay e per il Carmelo. Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato e lo stadio del Club Cerro Porteño si è riempito di fedeli, giunti fin dal mezzogiorno per acclamare la loro beata Maria Felicia di Gesù Sacramentato (Chiquitunga). La cerimonia è iniziata puntuale alle 16.30 del pomeriggio ed è stata presieduta dal Card. Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi; hanno concelebrato tutti i vescovi della Conferenza episcopale e circa 200 sacerdoti. La cerimonia è stata solenne, agile e gioiosa, con una mescolanza di canti classici e del contagioso folclore paraguayano. È stato emozionante vedere un’assemblea di 50.000 persone (non sappiamo quante migliaia non hanno potuto entrare nello stadio) partecipare con i suoi applausi a ogni momento della cerimonia.

Erano presenti circa 60 Carmelitane Scalze, oltre a circa 40 frati del Paraguay e dei Paesi vicini. Il giorno seguente si sono svolte in vari luoghi delle celebrazioni eucaristiche di ringraziamento per la beatificazione di questa giovane Carmelitana, che già ieri il popolo acclamava come Santa.

Nella sua omelia, il Card. Angelo Amato ha presentato Chiquitunga come “una giovane colta e santa, entusiasta della sua fede e della sua vocazione di consacrata”. Una santa che “invita oggi le sue sorelle ad essere orgogliose della loro vocazione e gioiose nella loro quotidiana offerta al Signore”. Una santa che “ci invita tutti a vivere la nostra esistenza cristiana e ispira la gioventù paraguayana a vivere fedele all’amore di Gesù”.

Il Paraguay, il Carmelo e il Cielo si sono quindi riempiti di festa. Auguri a tutti.